martedì 23 febbraio 2016

Pasta frolla e metodi di lavorazione

Come preparare la pasta frolla seguendo i due metodi di lavorazione più conosciuti, quello classico ed il metodo sabbiato con gli ingredienti che possiamo aggiungere all’impasto per conferirgli una aroma particolare. Una ricetta intramontabile che si prepara davvero in pochissimi minuti e che può essere conservata avvolta nella pellicola trasparente in freezer per essere utilizzata quando più ci fa comodo. Vi indicherò brevemente anche i segreti ed i miei personali accorgimenti per renderla perfetta.

pasta-frolla-e-metodi-di-lavorazione
Ricetta pasta frolla e metodi di lavorazione

La lista degli ingredienti



impasto base pasta frolla
300 grammi di farina 00 specifica per dolci
150 grammi di burro, per me bavarese
150 grammi di zucchero semolato
1 uovo medio intero + 1 tuorlo
1 pizzico di sale

ingredienti opzionali
la scorza grattugiata di un limone oppure un cucchiaino di estratto di vaniglia
un pizzico di lievito per dolci

    Prepariamo insieme la pasta frolla

    Metodo classico

    1. Lavoriamo velocemente tutti gli ingredienti in una ciotola, nella spianatoia o nella planetaria (con il gancio a foglia) sino ad ottenere un impasto compatto ed omogeneo.
    2. Avvolgiamo nella pellicola trasparente e lasciamo riposare in frigorifero per almeno mezz'ora o anche di più.

    Metodo sabbiato

    1. In una ciotola o sulla spianatoia, lavoriamo velocemente il burro a pezzetti e la farina, sino ad ottenere un impasto sabbioso.
    2. Uniamo i restanti ingredienti e lavoriamo velocemente, sino ad ottenere un impasto compatto ed eterogeneo.
    3. Avvolgiamo nella pellicola trasparente e riponiamo in frigorifero per almeno 30 minuti o più.
        Entrambi i metodi sono indicati per le basi delle crostate e per la preparazione di biscotti. Con il metodo sabbiato otterremo una frolla leggermente più friabile.

        Come si conserva la pasta frolla

        La pasta frolla si conserva in frigorifero, avvolta nella pellicola trasparente, per un paio di giorni od in alternativa in freezer per un paio di mesi.

        I segreti per ottenere una pasta frolla perfetta

        • Utilizziamo il burro appena uscito dal frigorifero;
        • Utilizziamo il burro bavarese. Conferirà alla nostra pasta frolla un sapore decisamente più ricco; 
        • Passiamo il prodotto finale in frigorifero per almeno 15 minuti prima di infornare.
        Un ulteriore metodo di lavorazione è quello dello chef Luca Montersino che potrete trovare nella ricetta della pasta frolla fine


        ❝Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene,

        se non si è mangiato bene ❞

        Virginia Woolf

        20 commenti:

        1. :-D la pasta frolla è divina!!! :-D Complimenti per la foto e le altre ricette

          RispondiElimina
        2. Meravigliosa spiegazione le cose interessanti le passo a figlia lei dolci per colazione per marito e figlio 17enne li fa io purtroppo no non devo mangiarli.
          Grazie cara e buona giornata.

          RispondiElimina
        3. Bellissimo e utilissimo post!
          La mia frolla é proprio così, solo che ho diminuito lo zucchero, da 150 gr a 90 gr! Adesso é perfetta! Bravissima!!!
          Un abbraccio Laura <3<3<3

          RispondiElimina
          Risposte
          1. Grazie mille Laura! Devo provare anche la tua versione. Ne ho una in serbo per i prossimi post ma era comunque nelle mie intenzioni fare qualche prova. il fatto è che siamo così soddisfatti del risultato che alla fine optiamo sempre per questa in famiglia :)
            un abbraccio anche a te!

            Elimina
          2. Ti capisco perfettamente, anch'io sono affezionata alla mia frolla!
            Felice serata!
            Laura<3<3<3

            Elimina
          3. ❤ un abbraccione! Anche a te ed a presto!

            Elimina
        4. è utilissimo questo post, io ho sempre provato il metodo classico, presto proverò anche l'altro!

          RispondiElimina
          Risposte
          1. Grazie mille Erica! Un bacio ed attendo le tue news :*

            Elimina
        5. Sempre utili queste nozioni di base, grazie cara e felice giornata <3

          RispondiElimina
        6. Io uso sempre il metodo sabbiato, la faccio sempre a mano e lo trovo molto più pratico!! Un bacioneeeeee!!!

          RispondiElimina
          Risposte
          1. Ciao Silvietta! Io in realtà lo utilizzo da poco, prima usavo il classico ma a mano e devo dire che il secondo non mi dispiace affatto. Un abbraccio enorme ed a presto! ❤

            Elimina
        7. A me piace mangiarla cruda, lo so, non sono propriamente normale :-P

          RispondiElimina
          Risposte
          1. Ciao dolcissima! Siamo in due ma anche di più perché a casa mia piace a tutti ;-) un mega abbraccio

            Elimina
        8. Ottimo!!! Questo post è davvero da salvare!!! Grazie perché io invece faccio sempre un gran macello con le frolle...una volta in un modo, una volta in un altro!
          Ti abbraccio cara e se non ti disturbo uno di questi giorni ti chiamo! bacionissimi!!!!!

          RispondiElimina

        Non perderti una ricetta, iscriviti all newsletter per ricevere contenuti esclusivi!