giovedì 2 maggio 2013

Risotto allo zafferano e spumante

Sai quando hai un pò di smania?! Forse perché il tempo è quel che è e, la primavera sembra essersi sopita ancora una volta - anche se le prime zanzare ti girano intorno in cerca di cibo e, quel cibo, sei proprio tu! - forse sarà la voglia di fare qualcosa di nuovo che ti sproni un pò o forse, perché questa idea mi balenava già in testa da un pò di tempo a questa parte e, avendo trovato il coraggio senza farsi troppi pensieri sul risultato finale, oggi ho deciso di "sperimentare" e cambiare un pò la grafica del mio blog.
Tutto sommato quindi, questo smania si è rivelata creativa, quindi eccomi, con una nuova veste ancora da definire nei dettagli e con una ricetta classica, semplice e conosciuta da tutti, rivisitata con la semplice aggiunta di qualche nuovo "sapore". Vi parlo del risotto allo zafferano che spesso viene confuso con il risotto alla milanese la cui ricetta originale prevede l'utilizzo del midollo. Chi di voi non lo ha mai mangiato? Sono certa che si tratti di una domanda superflua perché credo che la risposta sia solo una ovvero nessuno di noi ha alzato la mano a questo appello per rispondere: "io no" :)


Risotto-allo-zafferano-e-spumante
Risotto allo zafferano


La lista degli ingredienti

400 grammi di riso Carnaroli o Arborio
50 grammi di burro, per me bavarese + 30 grammi per mantecare
70 grammi di parmigiano
1 cipollotto
1 litro di brodo vegetale
1 bicchiere di spumante
1 bustina di zafferano
prezzemolo o erba cipollina fresca


Preparate il risotto allo zafferano e spumante così
  1. Preparate il brodo vegetale come siete soliti fare o se, avete fretta con un litro di acqua ed un dado o due.
  2. Mondate la cipolla e tritatela grossolanamente facendola appassire in una pentola dove avrete fuso precedentemente il burro. Una volta che la cipolla si sarà dorata leggermente, versate il riso e lasciatelo tostare a fiamma media, versate lo spumante, fate sfumare ed abbassate la fiamma.
  3. E’ giunta l’ora di aggiungere, uno per volta un mestolo di brodo bollente. Lasciate che il riso assorba il liquido presente prima di versarne un’altro e mescolate con un cucchiaio di legno per evitare che il riso si attacchi al fondo della pentola.
  4. Verso metà cottura, diluite in un mestolo di brodo lo zafferano e versatelo, procedendo alla cottura ed aggiustando di sale. Assaggiate il riso e quando vi sembrerà ben cotto, versate l’ultimo mestolo di brodo, aggiungete il burro, il parmigiano e spegnete la fiamma. Mescolate per fare amalgamare bene gli ingredienti e lasciate che il risotto allo zafferano si mantechi per qualche minuto, prima di servirlo guarnendolo con del prezzemolo o dell’erba cipollina fresca nel piatto.



8 commenti:

  1. Bello!!
    Sfiziosa l'idea di usare lo spumante al posto del vino bianco ;)

    RispondiElimina
  2. Buonissimo questo risottino, mi piace l'idea dello spumante e anche dell'erba cipollina !!! Bravissima. Continuando con i "Mi piace", stile Facebook, trovo molto carina la tua nuova grafica e anche la tua fotoooo !!!! Bacioni.
    Lisa

    RispondiElimina
  3. Vivi io lo adoro il risotto allo zafferano....e posso alzare la mano??? non credo di aver mai mangiato quello alla milanese con il midollo!
    ciao solletichina!!!
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bellezza!!! ♥ nemmeno io, difatti è per quello allo zafferano, credo che sia un piatto mangiato da tutti nel nostro Paese :) Tanti super bacioni!

      Elimina
  4. Non amo i risotti, però le tue foto sono così appetitose *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bellissima! Detto da una fotografa è un complimentone! ♥

      Elimina

Non perderti una ricetta, iscriviti all newsletter per ricevere contenuti esclusivi!