venerdì 1 marzo 2013

Pasta all'amatriciana, ovvero la pasta alla gricia

Chi lo avrebbe mai detto che la vera pasta all'amatriciana, piatto tipico di Amatrice*, piccola perla incastonata tra Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche, fosse bianca?! Ebbene si, lo è! La famosissima amatriciana altro non è che una rivisitazione romana a cui è stato aggiunto il pomodoro, quando si parla di amatriciana si parla in realtà della pasta alla gricia. Ora non è che io abbia letto questo e lo stia scrivendo qui per fare la sapientona ma, lo scrivo perché molti anni fa, quando venni a trovare quello che è il mio attuale compagno, insieme ad un gruppo di amici, io e la mia amica Magela anche lei in visita da Cuba, fummo portate a mangiare questo prelibato e succulento piatto proprio fin su la cittadina di Amatrice. Al ristorante ci venne chiesto quale amatriciana volessimo, se quella bianca o quella rossa. In molti fummo stupiti, nell'apprendere che l'originale era proprio quella bianca. La motivazione? Questo piatto antichissimo nacque proprio dalla tradizionale transumanza che i pastori facevano a cavallo dei territori montuosi. Gli ingredienti che portavano nella loro bisaccia erano pochi ed è certo che non potessero stare li a preparasi piatti molto complicati ma non per questo meno succulenti. Posso dirvi che ordinammo le due versioni e tutti assaggiammo sia l'una che l'altra ed indovinate un pò quale trionfò? Non me ne vogliano gli amanti della amatriciana ma vinse lei, la pasta alla gricia.
La preparazione? Più semplice di quel che pensiate, ciò che conta sono gli ingredienti (non sostituibili) e la giusta cottura di sua maestà il guanciale, che deve essere assolutamente "scrocchierello".

pasta-alla-gricia


Pasta alla gricia

White amatriciana recipe (spaghetti alla gricia with cheese and bacon)



La lista degli ingredienti


250 grammi di spaghetti formato grosso
100 grammi di guangiale
60 grammi di pecorino romano grattuggiato
1 cucchiaio di olio
pepe q.b.


    Prepate la pasta alla gricia così

    1. In una padella in grado di accogliere la pasta, mettete il guanciale tagliato a tocchetti od a listarelle non troppo sottili insieme all'olio e lasciatelo friggere sino a che non appare croccante. Spegnete la fiamma.
    2. Intanto in una pentola portate ad ebollizione l'acqua, salatela e cuocete la pasta al dente. Prima di scolarla, mettete da parte mezzo mestolo di acqua di cottura, vi servirà per la mantecatura.
    3. Versate la pasta nella padella, dopo avere acceso la fiamma, versate il pecorino e l'acqua che avete messo da parte e mescolate per amalgamare bene il formaggio agli spaghetti. Servite macinando il pepe sul piatto da portata.

    Siete pronti a leccarvi i baffi con questa pasta alla gricia? ;)


    *Purtroppo, il piccolo paese di Amatrice, è stato devastato dal sisma in questo agosto 2016, una tragedia immensa per cui ogni qualsivoglia parola perde di valore e significato. Pace alle vittime che questa tragedia ha strappato alla vita ed un abbraccio fortissimo a coloro che hanno perso parte del loro cuore sotto alle macerie...

    10 commenti:

    1. Solo guardando la foto mi verrebbe voglia di mangiarmela!!! Dev'essere squisita. Complimenti
      Un bacione e buon weekend

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Lisa!!! Grazie :* Baci grandi e buon fine settimana!

        Elimina
    2. Buonissima la tua pasta, complimenti e ciao!

      RispondiElimina
    3. ...buonissima, già a vedere la foto mi è venuta l'acquolina in bocca!!!...ciao..

      RispondiElimina
    4. BUONA BUONA BUONISSIMA poi la fai vero sorellona????

      RispondiElimina
      Risposte
      1. certo che sì! :-) presto lo farò ;-)

        Elimina
    5. è quasi ora di pranzo, quasi quasi...
      ciao Enrica

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao :) non te ne pentirai, è buonissimaaa! Anche troppo ed io sono a dieta!

        Elimina

    Non perderti una ricetta, iscriviti all newsletter per ricevere contenuti esclusivi!